MIRAVAL apre ufficialmente la stagione del rosé

Come ogni anno, Miraval interpreterà l’iconica stella del rosé al Festival di Cannes. Con la sua famosa firma #SpiritOfTheRiviera incarnata da Brad Pitt, la nuovissima annata 2021 del rosé più glamour della Croisette sarà rivelata ai media alla 75esima edizione del Festival.

La prima mondiale, infatti, si svolgerà all’esclusiva cena di gala amfAR.

Celebrando la sua 28a edizione il 26 maggio presso l’Hôtel du Cap-Eden-Roc, amfAR, il gala della Fondazione per la Ricerca sull’AIDS sarà l’evento più prestigioso ed elegante della settimana di Cannes, e il più cool ed atteso in città. I primi ad avere la fortuna di assaggiare il Miraval Rosé 2021 saranno le stelle del jet set cinematografico che assisteranno a questa scintillante serata.

Sotto il sole della Provenza e l’iconico “Spirito della Riviera” (stile di vita estivo che unisce l’eleganza senza tempo con il piacere di riilassarsi) Miraval Rosé 2021 si presenta in un’irresistibile tonalità di rosa pallido. Ricco di eleganza, il naso si apre con un superbo bouquet aromatico che mescola frutta fresca, ribes rosso e rose appena tagliate, accompagnate ad un pizzico di lime. Questa raffinatezza non è meno presente in bocca dove la consistenza ampia, ricca e corposa è perfettamente bilanciata da un’acidità naturale, e la mineralità, con le sue note saline e gessose che sono proprie di Miraval, porta ad un finale lungo. Una tipica annata Miraval con sapori d’autore che delizieranno i palati più esigenti.

Château Miraval, si trova a Correns, a nord di Brignoles, in Provenza ed ha sede in un castello le cui origini risalgono all’epoca pre-romana. In epoca medievale il castello di Miraval è stato sede di diversi ordini monastici e successivamente proprietà di membri della famiglia reale francese. Negli anni ‘70 del 1900, per la bellezza del luogo e della natura circostante, lo Château Miraval è stato sede di studi di registrazione musicale: qui, tra gli altri, hanno lavorato anche i Pink Floyd e Sting. Dal 2008 lo Château è di proprietà dell’attore americano Brad Pitt che si avvale della preziosa collaborazione di Marc Perrin, uno dei più conosciuti viticultori della Valle del Rodano, per realizzare i propri vini. La proprietà oggi comprende 600 ettari. Il Miraval Côtes de Provence Rosé è l’unico vino rosato che, nel 2013, è stato inserito nella classifica dei primi 100 vini del mondo dalla rivista americana Wine Spectator. I vini di Miraval rappresentano al meglio lo speciale microclima e terroir delle colline provenzali.

 

Scheda tecnica del vino

DENOMINAZIONE

A.O.P Côtes de Provence

VITIGNI

Cinsault, Grenache, Syrah, Rolle

TERRENO E CLIMA

Coltivato nei migliori appezzamenti del castello (Muriers, Longue, Romarin) e da vitigni selezionati nei migliori terroir di Provenza.  Proviene da terreni argillosi e calcarei, parzialmente terrazzati, situati ad un’altitudine media di 360 metri sopra il livello del mare. L’aria fredda proveniente dalla valle conferisce uno sbalzo termico notevole tra notte e giorno.

VINIFICAZIONE

Le uve vengono raccolte esclusivamente durante la mattina in due momenti distinti. Avviene una diraspatura e pressatura diretta per le uve Cinsault, Grenache e Rolle. Il Syrah viene vinificato parzialmente Metodo «saignee». La fermentazione avviene a temperatura controllata in vasche di acciaio inox (95%) e botti (5%) con batonnage.

NOTE DI DEGUSTAZIONE

Attraente colore brillante e traslucido, un tipico rosa pallido provenzale. Il naso rivela subito tutta l’eleganza di questo Miraval Millésime 2021 rosé con la suo superbo bouquet aromatico che combina delicatamente frutta fresca, ribes e rose appena tagliate, con un richiamo alla scorza di limone e lime. La raffinatezza prosegue con un ampio, ricco e goloso palato, perfettamente bilanciato dalla sua naturale mineralità e acidità, accompagnandosi da salinità e note calcaree tipiche di questo rosé che proseguono nel lungo finale.

In Italia viene distribuito da Gaja Distribuzione.

 

Very Wine Confidential. Very Food Confidential.

 

Sara Grosso
Ho studiato Ingegneria Gestionale e lavoro in ambito bancario, ma la mia grande passione per il vino mi ha portato a diplomarmi nel 2013 come Sommelier e ad approfondire sempre più questo bellissimo mondo diventando Wine Informer. Curiosa per natura, adoro leggere e sono autrice di un podcast intitolato “Storie di Coraggio”, dove parlo di libri che mi hanno lasciato il segno. Quando leggo, mi fa sempre compagnia un buon calice di vino, così ho pensato di proporre nei miei canali social, un pairing diverso dal solito, abbinando ad ogni libro il perfetto vino.

Articoli Correlati